Ipnosi - Life Evolution System

Ipnosi

Entrare in uno stato di ipnosi è una delle esperienze più belle e affascinanti che si possano sperimentare. È un processo estremamente naturale e fisiologico, privo di rischi e potenzialmente molto proficuo.

Ipnosi - Life Evolution SystemPartirò dicendo che noi tutti entriamo in uno stato di trance naturale (cioè auto indotta) ogni circa 90-120 minuti, senza neanche accorgercene. Questo perché in realtà noi tutti abbiamo solo cinque modalità di stato:

1) VEGLIA
Lo stato in cui ti trovi in questo momento e nel quale trascorri molto tempo durante il giorno.
La parte cosciente è attiva e la mente razionale è presente e con la maggiore influenza. Sei consapevole.

2) SONNO
Uno stato che conosci bene. Sei inconsapevole, la parte razionale è assente, e l’inconscio governa il tutto.

3) TRANCE o IPNOSI
In questo stato sei CONSAPEVOLE, la parte cosciente è attiva insieme a quella inconscia (entrambi sono presenti a proporzioni variabili). Le due metà si “mescolano” creando una condizione particolare e molto propizia per ottenere importanti effetti.

4) COMA
Stato in cui il soggetto non interagisce con l’ambiente. Causato da processi patologici.

5) ALTERATO DI COSCIENZA
In questo stato, varie sostanze, come droghe o alcol, modificano la funzione del sistema nervoso centrale.

Mentre i primi tre stati (veglia, sonno, ipnosi o trance) sono naturali, cioè spontanei e assolutamente fisiologici, gli ultimi due non lo sono, devono essere indotti dall’esterno.
Pertanto, entrare in trance è un processo estremamente naturale e fisiologico, privo di rischi e potenzialmente molto proficuo.

Ti faccio alcuni semplici esempi di come ciò avviene durante la giornata in modo spontaneo:

  • Quando sei così intento nel vedere un film che non ti rendi conto del passare del tempo o dello squillare del telefono o di qualcuno che ti chiama e così via (assorbimento ipnotico).
  • Quando guidi e contemporaneamente pensi a qualcos’altro, come partner, amici, impegni… arrivando automaticamente a destinazione (dissociazione ipnotica), stessa cosa quando qualcuno ti parla e tu parti per i tuoi pensieri.
  • Quando parcheggi la macchina, pensando ad altro, e quando torni a prenderla non ricordi dove l’hai parcheggiata. Oppure quando guidi fino a destinazione ma non ricordi ‘come ci sei arrivato’ perché eri concentrato su altro (amnesia ipnotica).
  • Quando hai un dolore e inizi a dedicarti intensamente a un’attività che ti fa piacere dimenticandoti completamente di averlo, per poi ricordartene finita l’attività (anestesia ipnotica).
    L’ho visto tante volte nei bambini che stanno a casa doloranti, ma che quando escono in cortile con gli amichetti fanno di tutto, poi rientrano a casa ricominciano a sentirsi male. Oppure quando magari hai mal di testa e decidi di guardarti un film. Ti dimentichi del dolore, proprio non te ne accorgi, finché qualcuno non ti chiede: “ma come va il mal di testa?”. O ancora, cosa che a me commuove molto, quando i nonni, ormai avanti con gli anni e con gli acciacchi dell’età, si dimenticano di tutto, acciacchi compresi, mentre giocano coi propri nipotini.
  • Quando cerchi un oggetto che è proprio sotto i tuoi occhi ma che tu non vedi (allucinazione negativa ipnotica).
    A me capita spesso quando apro il frigo per cercare qualcosa in particolare. Dico che non c’è, ma quando apre il frigo la mia ragazza mi dice: “come hai fatto a non vedere che era proprio lì davanti a te?”.Spesso succede con le chiavi, gli occhiali o con altri oggetti di uso comune.
  • Quando vedi un film, o leggi un libro, e ti immedesimi così a fondo nel personaggio da riuscire a comprendere le sue emozioni o il suo modo di pensare. (immedesimazione ipnotica)
  • Quando cominci a ricordare qualcosa e ti concentri a tal punto da rivivere le stesse sensazioni, a rivedere le immagini, sentire gli odori o i sapori, anche se pensavi di averli dimenticati da tempo. (ricordo e rivivificazione ipnotica)
  • Quando particolari gesti, azioni, parole o suoni, sensazioni o altro ti riportano a un altro stato mentale. A esempio accade quando metti un particolare vestito e ti ricordi all’istante di tutte le sensazioni che ti ha fatto vivere, o quando entri in un luogo e ti ritornano alla mente tutti i ricordi legati a esso (una casa, la tua scuola d’infanzia, un posto di vacanza, una chiesa, ecc), o ancora quando un odore ti fa rivivere qualcosa a cui proprio non avresti pensato (come il profumo di una persona a te cara, o di qualcosa che mangiavi da bambino). Un altro esempio usuale è quello di chi ti dice “io la mattina appena preparo il caffè già mi sento meglio!”: quel “magico” caffè fa effetto anche prima di essere bevuto! (ancoraggio ipnotico)

Così come si provocano o si esagerano i dolori dando loro importanza, nello stesso modo questi scompaiono quando se ne distoglie l’attenzione. 
Sigmund Freud

Sono certo che almeno in uno di questi esempi ti ci ritrovi. Ma in realtà andiamo in ipnosi spontanea molto più spesso. Ti faccio notare che in tutti gli esempi citati la persona era COSCIENTE, non addormentata!

Dott. Lorenzo G.

Ipnosi e Counselling non vanno confuse con tecniche o terapie psicologiche di alcun tipo. Quest’ultime spettano solo a professionisti abilitati in tale settore. L’Ipnosi non è una forma di psicoterapia o un intervento di cura sanitaria.

Tutto nella vita è ipnosi. Le persone non sono semplicemente in trance o coscienti, ma si muovono costantemente da uno stato di trance all’altro. Abbiamo trance per lavorare, per relazionarci, per guidare, per comportarci da genitori e persino trance che sembrano fatte per crearci una serie di problemi.

(Richard Bandler)

Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Altre informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi