Life Evolution System

Kinesiologia Spirituale e Karmica

La Kinesiologia è senza dubbio qualcosa di molto particolare e profondo. Lavorare con la Kinesiologia Spirituale e Karmica, spesso vuol dire andare a ‘toccare’ direttamente il vero nucleo della persona.

Questa applicazione della Kinesiologia (Kinesiologia Spirituale e Karmica) è senza ombra di dubbio qualcosa di molto particolare e profondo, ancora più personale, delicato e intimo degli altri campi presi in esame.
Infatti lavorare con la Kinesiologia Applicata a questi livelli, spesso vuol dire andare a lavorare in modo concreto direttamente con il vero nucleo della persona, molto in profondità e in zone praticamente inaccessibili alla maggior parte delle persone e con la quasi totalità delle altre tecniche o metodiche conosciute o proposte (tra cui anche counselling, ipnosi, psicoterapia, analisi, ecc).

Per capire meglio quello che ho appena affermato è necessario conoscere almeno didatticamente il concetto di superficie, strato intermedio e nucleo.

In superficie troviamo tutto quello che normalmente ci troviamo a vivere e vedere consapevolmente di noi stessi e degli altri. Ci sono le emozioni manifeste, i pensieri più o meno consci, il nostro agire quotidiano e così via. In ogni caso ciò che è in superficie potrebbe essere descritto come ciò di cui possiamo abbastanza facilmente renderci conto, da soli o con l’aiuto degli altri. Tutta la nostra vita manifesta si svolge in superficie. Modificare lo strato superficiale è relativamente semplice.

Nello strato intermedio, invece, troviamo qualcosa di più profondo, del quale in modo estremamente raro possiamo arrivare a consapevolezza. È quello strato al quale vogliono accedere i terapeuti di alto livello, quello strato profondo e inconscio fuori dalla portata della normale consapevolezza della persona. È quello strato del quale realizziamo qualcosa in rari e particolari momenti della nostra vita, nei quali comprendiamo il senso profondo di molte delle cose che compiamo nello strato superficiale. È possibile modificare qualcosa a questo livello ma è richiesto un lavoro molto più consapevole e profondo rispetto a quello sul primo strato.

Del nucleo invece, non si ha praticamente alcuna coscienza. È impossibile vedere proprio il nucleo perché è l’essenza più profonda di ciò che siamo. Sotto gli altri strati, nel nucleo profondo, c’è quella che può essere descritta come la nostra ANIMA. Cambiare qualcosa a questo livello, cioè compiere un’evoluzione animica, è possibile, ma richiede necessariamente l’aiuto di un intermediario esterno per diversi motivi.

L’uso della Kinesiologia spirituale di nucleo è dedicata solo a chi realmente vuole cambiare qualcosa a un livello molto profondo della propria esistenza.

Ma perché talvolta si rende necessario cambiare qualcosa nel nucleo?
La risposta è che talvolta anche la nostra anima può mostrare delle FERITE ORIGINARIE, che possono comportare serie conseguenze nella nostra vita: così come lo strato superficiale si poggia sull’intermedio, l’intermedio è sostenuto dal nucleo. Così un nucleo ferito o vacillante si ripercuote su tutta la persona.

Ciò che avviene in un nucleo in cui è presente una ferita è che per evitare di sentire il dolore della ferita stessa, il nucleo tende come a scindersi per prenderne le distanze e continuare a vivere senza dolore. Tuttavia la prima necessità dell’anima è restare unita, ed è impossibile che si scinda. Quindi si crea una situazione di forte conflitto interno, in cui una parte vuole distaccarsi per non sentire il dolore mentre una parte è costretta a spendere un’enorme quantità di energia per poter continuare a vivere. Tutto questo comporta una perdita di energia globale pazzesca, peggiorata dal fatto che ogni volta che si contatta la ferita originaria il dolore è molto forte. È un “tira e molla” continuo, misto a sofferenza.

Quello che si deve fare per rimediare a tutto questo è esattamente entrare in contatto con quella ferita, accettarla e lasciarla andare. Ma, come già detto, è necessaria la guida e il supporto di una figura esterna in grado di aiutarci a fare tutto questo. Alla fine il supporto di questa persona esterna permette alla tua ANIMA, di COMPIERE la CRESCITA richiesta. Infatti la ferita che generava dolore altro non era, al livello animico, che una lezione da imparare dalla tua anima per poter evolvere, per continuare il suo PERCORSO. Una volta appresa la “lezione” non si ripresenterà mai più: l’anima l’ha fatta sua per sempre.

GUARIRE UNA FERITA AL LIVELLO DI NUCLEO È LA MASSIMA AZIONE CHE PUOI COMPIERE AL LIVELLO DI EVOLUZIONE COME UOMO E COME ANIMA.

La cosa straordinaria di cui mi sono reso conto durante questo tipo di “lavoro” è che gli effetti sono immediati. Per immediati non intendo dire dai giorni successivi, ma dall’istante stesso in cui il passaggio è avvenuto. È incredibile come il cambiamento che avviene nel nucleo istantaneamente trasformi la persona anche ai livelli intermedio e superficiale, i quali con “una semplice scrollata” si risistemeranno a dovere. È un lavoro molto profondo, riservato solo a chi ha una grande volontà, o a chi ha grandi dolori profondi che lo spingono a voler cambiare, altrimenti normalmente non si arriva a tanto.

Tuttavia, l’aver PRIMA sperimentato su di me, l’aver poi assistito e imparato con rispetto questo tipo di “lavoro” sugli altri, e l’averlo infine praticato io stesso, mi ha mostrato L’ENORME POTENZIALE DI CUI DISPONE L’ESSERE UMANO.

NOI E LA NOSTRA ANIMA, POSSIAMO FARE COSE INIMMAGINABILI E ABBIAMO UN POTERE E DELLE RISORSE PRATICAMENTE INFINITI.

Riguardo a questo tema è anche stupefacente come, utilizzando gli strumenti giusti e attivandoci in prima persona, all’anima bastino pochi istanti per sanare ferite ataviche se solo si attiva correttamente.

Quello che offro con la guarigione spirituale, è l’utilizzo delle risorse che possediamo per crescere ed evolvere come ANIME.
Con la Kinesiologia Spirituale e Karmica è possibile fare gran parte del lavoro che ti ho appena descritto perché è un valido strumento, nelle mani di chi sa e può realmente usarlo, per arrivare direttamente sul nucleo e monitorare i passaggi in tempo reale.

Altre cose possibili con la Kinesiologia Spirituale e Karmica, strettamente correlati a questo tipo di lavoro sul nucleo o per lavori affini, per cui chiedere un consulto kinesiologico spirituale sono:

  • indagare sui primi mesi di vita, sulla nascita, sulla vita intra uterina, sul concepimento o sul periodo che precede il concepimento
  • indagare sulle vite precedenti
  • indagare e/o sciogliere alcuni blocchi o memorie karmiche e spirituali
  • conoscere legami con persone di vite precedenti ancora attivi, ed eventualmente scioglierli
  • conoscere e sciogliere traumi e sequenze emozionali non interrotte o risolte che influenzano la nostra vita
  • indagare il karma che ancora dobbiamo scontare ed eventuali azioni per accelerarne il ripagamento
  • comprendere il significato al livello spirituale di eventi, legami, situazioni, malattie o altro che si presentano nella nostra vita e indirizzarci verso il modo migliore per usarli per crescere

La Kinesiologia Spirituale e Karmica offre tante possibilità di crescita ed evoluzione per tutti coloro che, per necessità o volontà, vogliono percorrere questa strada.
Ovviamente il supporto delle altre componenti del LES (come il counselling, l’ipnosi, le energie e il ReiKi o la fisioterapia avanzata) è spesso di grande valore per aiutarti anche in altri aspetti strettamente correlati. Puoi approfondire l’argomento in questa pagina: Guarigione Karmica e Spirituale.

Ti auguro di crescere al meglio e di brillare al massimo come anima!

Dott. Lorenzo G.

La pace non è assenza di conflitto. Il conflitto è un fatto inevitabile della vita quotidiana: conflitti interiori, interpersonali, tra gruppi e internazionali. La pace consiste nell’affrontare in modo creativo i conflitti. Pace è il modo di procedere per risolvere i conflitti in modo tale che entrambe le parti vincano, con accresciuta armonia come conseguenza del conflitto e della sua risoluzione. La risoluzione è pacifica se i partecipanti arrivano a voler cooperare in modo più completo e si trovano nella condizione di poterlo fare.

(J. e K. McGinnis)

Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Altre informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi